Terapia musicale

Nel testo sacro del popolo ebraico – primo Libro di Samuele, capitolo 16 – si racconta che quando Saul re d’Israele veniva percorso nell’animo da agitazione o eccessi d’ira chiamava vicino a sé il giovane e mite pastorello David che il tormentato sovrano aveva voluto a corte. Bastava che questi suonasse la cetra intonando i…

In fondo al pozzo dei desideri

Nella grotta paleolitica di Tito Bustillo a Ribadesella, tra i segni graffiti dai nostri progenitori asturiani sulle aspre pareti di questa antica cueva, hanno destato la curiosità dei suoi scopritori alcuni strani simboli ad andamento circolare che decorano la volta. Paleontologi ed etnografi hanno voluto scorgere in essi la rappresentazione grafica di sintesi della vulva…

Il ratto delle Sabine, archetipo della violenza di genere

I miti di fondazione della città di Roma, narrati da Livio, Plutarco e compendiati nel IV secolo d.C. dal Breviarum del retore latino Eutropio, raccontano dello stratagemma messo in atto dai Romani ai danni dei confinanti Sabini e del rapimento delle loro donne, per assicurare progenie ad un manipolo, probabilmente poco raccomandabile, di soli maschi,…

L’EGITTO DEI ROMANI

Ottaviano, fa eliminare il giovane Tolomeo-Cesarione e si sbarazza, senza troppi scrupoli, di questo scomodo ramo egiziano della discendenza di Giulio Cesare. Con l’annessione dell’Egitto ai domini di Roma, i secoli a venire saranno un languente, pigro periodo di decadenza, sia pur economicamente prospero. Gli imperatori continueranno a far incidere i propri profili sulle pareti…

LA LUCE E LO SGUARDO DI RA

L’uomo egiziano per millenni ha legato indissolubilmente il ciclo stagionale del suo tempo biologico e storico al ritmo del fiume Nilo, così importante nello scandire l’alternarsi delle piene e dei raccolti, da assurgere a vera e propria divinità meritevole di devozione. Hapi è il nome con il quale in Egitto veniva identificato il nume fluviale…