Scoperta una nuova tomba nell’Egitto meridionale

Una missione egiziana guidata dal dott. Mustafa Waziri ha scoperto nell’area archeologica di Dra Abu el Naga –  una necropoli non lontana dalla Valle dei Re, nelle vicinanze di Luxor (Egitto meridionale) – una tomba risalente a circa 3 mila e 500 anni fa. I comunicati del Ministero delle Antichità di quel Paese parlano di un ambiente funerario risalente al periodo compreso fra il XV ed il X secolo a.C. realizzato per un personaggio di nobile lignaggio di nome Userhat e per i suoi familiari. Sono infatti venute alla luce sei mummie, suppellettili e centinaia e centinaia di ushabti, le statuette votive destinate ad accompagnare simbolicamente il viaggio del defunto. Tomba e proprietario sono stati i collocati temporalmente all’età della XXI dinastia.

A poche settimane di distanza dai rinvenimenti in un quartiere alla periferia sud del Cairo questa scoperta archeologica – divulgata in rete dai comunicati stampa del 18 aprile scorso – riporta alla ribalta il Paese africano, spesso funestato ai nostri giorni per fatti di cronaca ed episodi di terrorismo, ma amato in tutto il mondo per il suo passato gloriosissimo.

La planimetria del sepolcro in questione è strutturata a forma di T ed è costituita da un atrio che immette in una sala rettangolare da cui, attraverso un corridoio, si raggiunge la camera funeraria interna dove sono stati trovati i sarcofagi. Questi sono in legno e dovranno essere restaurati in situ prima di essere spostati ed esposti in una collocazione museale.

Gli ushabti ritrovati in grandissima quantità sono le figurine di terracotta che tradizionalmente venivano collocate – in numero pari ai giorni dell’anno – attorno al sarcofago e rappresentavano i servitori che dovevano provvedere alle necessità del trapassato.

tomba di Dra

luxor 3

luxor 5IN ALTO: gli archeologi egiziani alle prese con il sarcofago ligneo scoperto a Dra Abu el Naga

Luxor 1luxor 2IN ALTO: suppellettili e centinaia di ushabti rinvenuti nella temba del nobile Userhat (XXI dinastia)

Renato Santoro, aprile 2017

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...